I colori dell’inverno

 

Oggi vorremmo fare un po’ di cromoterapia con le nostre lettrici 🙂 chi ci sta?
Noi di Antoinette pensiamo al colore come a qualcosa che ci aiuta a superare il grigiore della stagione fredda, ci influenza positivamente e infonde allegria.

Giunti a fine novembre tiriamo le fila e decretiamo i trend di stagione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In particolare, oggi parliamo della vivacità colori della stagione autunno/inverno 2018. Se questa primavera i colori che andavano per la maggiore erano le nuances tenui e i colori pastello come l’azzurro, il color pesca e il rosa cipria (qui l’articolo dove ne parliamo), questo autunno cambia tutto! Quindi, prendete nota e iniziate a sognare capi dai colori eccentrici ed estrosi che ammiccano alla cultura Pop degli anni ’80.

Sulle passerelle se ne sono viste di tutti i colori, ma quelli che vanno per la maggiore sono indubbiamente i vitaminici verde e giallo nelle loro versioni più brillanti, il blu (uno dei colori più classici ed eleganti, infatti quest’anno blue is the new black), il grigio (usatissimo nel workwear, lo vedremo soprattutto su gonne e tailleur).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Primo su tutti Sua Maestà il Rosso: il colore dell’amore e della passione che piace in tutte le sue sfumature: rosso intenso, vinaccia ma anche sgargiante e vivace.

 

“C’è sicuramente un rosso per tutti”
(Christian Dior)

 

Basta bianco e nero! quest’inverno vedremo rosso ovunque, dai vestiti agli accessori alle calzature. Il rosso è adatto a una personalità forte e determinata che non ha paura di essere notata: insomma, non passerete inosservate se indosserete qualcosa di rosso 😉

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

You May Also Like

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>